Come scegliere la porta giusta per la casa

Una bella porta sottolinea già all’entrata il carattere che abbiamo deciso di dare alla nostra casa, per cui ha un ruolo importante in un progetto d’arredo. Per scegliere la porta giusta, accanto al gusto estetico ed all’impatto visivo, occorre, però, farsi guidare anche da soluzioni funzionali che possano garantire sicurezza e buone prestazioni isolanti. In questo articolo vogliamo suggerire degli accorgimenti per compiere una scelta ottimale e conveniente al fine di risparmiare energia in casa. Altre volte abbiamo sottolineato quanto sia importante porre particolare attenzione agli infissi per raggiungere questo obiettivo, poiché le porte e le finestre sono la parte dell’involucro che ha maggiori dispersioni termiche. Anche le porte, infatti, sono un punto delicato nella realizzazione di un edificio ben coibentato ed energeticamente efficiente. Alle porte, siano esse comunicanti con l’esterno o con ambienti non riscaldati, sono richieste alte prestazioni di isolante termico ed una perfetta tenuta all’aria, proprio come avviene per il resto degli infissi e solo rispettando determinate caratteristiche si potranno evitare fastidiosi spifferi e correnti d’aria.

Come scegliere la porta giusta per la casa: le caratteristiche tecniche

Accanto ad alte prestazioni termiche e di tenuta all’aria, una porta di qualità deve sempre assicurare un buon isolamento acustico dai rumori esterni; una buona resistenza a polveri, pioggia e aria; la resistenza ai carichi di vento; la protezione da ingressi non autorizzati e la facilità di pulizia e manutenzione.

come scegliere la porta

Fonte: www.campesato.it

Per raggiungere bassi valori di trasmittanza simili a quelli delle finestre, ci si può affidare a porte con telai in legno massiccio incollato con interposto del materiale isolante. Le porte devono essere sempre dotate di due o tre guarnizioni continue lungo tutto il perimetro di tenuta all’aria. Per porte con inserti in vetro meglio affidarsi sempre a vetri termoisolanti a più strati come quelli visti per gli infissi, in modo non solo da garantire un miglior isolamento acustico, ma anche sicurezza nei confronti di eventuali intrusioni esterne.

Come scegliere la porta giusta per la casa: dove fissare le porte?

Per una prestazione finale di qualità della porta vanno seguiti accorgimenti di montaggio che permettano di sfruttare al massimo le sue prestazioni. Infatti, le prestazioni termiche ed acustiche dipendono in buona parte da come vengono risolti i giunti di collegamento tra telaio e muratura in cui la porta o, in generale il serramento, è inserito. Bisogna fare attenzione alle dispersioni di calore che potrebbero generare la formazione di condensa tra telaio e muratura per cui bisogna sempre ricordare che anche i migliori serramenti e le porte di migliore qualità servono a poco se il loro montaggio è carente. A questo proposito, per ridurre al minimo il ponte termico e quindi garantire temperature non a rischio condensa, la linea generale è quella di inserire sempre il telaio nel piano dell’isolante: è la soluzione più efficace per limitare le perdite energetiche. E’ importante, durante la fase di fissaggio, non lasciare spazi vuoti tra controtelaio e porta montata in modo da evitare danni all’infisso e alla muratura circostante. E’ inoltre consigliabile  riempire i vuoti tra telaio e controtelaio con della schiuma poliuretanica, al fine di rendere stabile il fissaggio del telaio ed idoneo a sopportare gli scuotimenti  a cui  inevitabilmente le porte sono soggette.

come scegliere la porta

Fonte: www.alta-potenza.blogspot.com

Per eliminare il ponte termico e impedire l’ingresso dell’acqua in caso di pioggia battente, inoltre, le porte devono essere sempre completate da una soglia a taglio termico (listelli o controtelai in legno con materiale isolante). Ciò serve anche ad interrompere la continuità termica fra pavimento interno ed esterno.

L’ efficacia energetica di una porta è legata, dunque, alle tecniche e ai materiali impiegati per realizzarle. PVC, legno, alluminio permettono di accrescere notevolmente l’isolamento termico e il legno, in particolare, è un materiale dalle elevate capacità isolanti naturali, che viene impiegato in forma lamellare per essere maggiormente resistente alle deformazioni ed essere abbinabile anche all’alluminio.

come scegliere la porta

Fonte: www.campesato.it

Le porte, e più in generale un serramento, per loro stessa fisicità, costituiscono un’ interruzione nella muratura, una sorta di foro che però non dobbiamo permettere diventi un “vuoto energetico”. Una soluzione ben progettata, correttamente isolata e con regolare manutenzione, ridurrà la perdita di aria calda o fredda dall’edificio, contribuendo così a ridurre i costi di riscaldamento o di condizionamento nelle nostre case.

Author: Simone Animobono

 Credits Cover: www.viaggi.corriere.it



Vuoi sapere qual è il rivenditore a te più vicino o avere maggiori informazioni? Contattaci!

Nome*

Email*

Cognome*

Provincia*

Messaggio

vedi anche

altri articoli