Demanio Marittimo – km 278. Edizione 2015

Come ormai quasi da tradizione, anche quest’anno, lo scorso venerdì 17 Luglio, la spiaggia di Marzocca di Senigallia si è trasformata nel palcoscenico della quinta edizione dell’evento Demanio Marittimo – km 278, una maratona culturale lunga dodici ore, dal tramonto all’alba, e frutto della produttiva collaborazione di molteplici soggetti, tra cui la rivista Mappe (Gagliardini editore), il MAXXI – Museo delle Arti del XXI secolo, la Regione Marche, il Comune di Senigallia, oltre ad imprese, associazioni ed altri.

Si tratta di un contenitore interdisciplinare che ruota attorno ai principali macrotemi di architettura, arte, design e food, trattati e presentati attraverso conversazioni, immagini, video, fotografie, nel suggestivo scenario della spiaggia di notte.

La spiaggia non è una qualunque, ma quella collocata al km 278, “lontana” dai clamori, dalle luci e dalla frenesia della Senigallia più turistica e contraddistinta dall’ex voto della Madonnina del Pescatore. Per l’occasione viene vestita a festa da un allestimento temporaneo, nuovo ogni anno, affidato a giovani studenti di architettura e design attraverso concorsi di idee. Il progetto vincitore dell’edizione di quest’anno si intitola Exhibition Machine ed è frutto delle proposte e del lavoro di Giacomo Barchiesi, Giulio Mangiaterra e Damiano Mazzocchini della S.A.D. – Scuola di Architettura Design di Ascoli Piceno: si tratta di una struttura espositiva , una “macchina” appunto, sviluppata per una lunghezza di circa 100 m e disposta parallelamente alla spiaggia, costituita da semplici elementi modulari in legno ed adattabile ad ogni contesto. Al suo interno è suddivisa in stanze affacciate sia verso il mare sia verso l’entroterra, in cui trovano posto aree dedicate al merchandising ed alle pubblicazioni, palchi per ospitare i relatori intervenuti, spazi espositivi e di relazione.

In questo scenario la maratona si è svolta attraverso percorsi ed argomenti che spaziano tra i macrotemi, spesso intersecandosi o sovrapponendosi. Per quanto riguarda l’architettura, Demanio Marittimo si è aperto con il ricordo, da parte di Antonello Alici (Università Politecnica delle Marche) e Rosalia Vittorini (Università degli Studi di Roma Tor Vergata) con Margherita Guccione (direttore MAXXI Architettura), dell’architetto maestro del territorio, Gaetano Minnucci, figura di rilievo dei primi del ‘900. E’ poi proseguito con lo studio di protagonisti e temi emergenti a livello internazionale, con particolare attenzione a quanto avviene sull’altra sponda dell’Adriatico, in particolare il museo di arte contemporanea di Sarajevo Ars Aevi, il team OFIS di Lubiana, 3LHD di Spalato. Di architettura contemporanea ha parlato anche Cherubino Gambardella, architetto e professore di progettazione architettonica alla Facoltà di Architettura “Luigi Vanvitelli” della Seconda Università degli Studi di Napoli, autore, fra le altre cose, del progetto “Supernapoli” (Triennale di Milano, 2015) città utopica che si sovrappone immaginariamente alla vera Napoli per riqualificarla idealmente. Ed infine l’architettura dei giovani, che ha visto la presentazione del progetto “Great Land” dello studio CORTE, vincitore di YAP MAXXI 2015, e del “Sacred Spaces in Profane Buildings” di Matilde Cassani che affronta il tema dell’immigrazione e della coesione sociale.

Di arte connessa all’architettura si è discusso con Olivo Barbieri, il quale ha esposto attraverso immagini il suo progetto dedicato alla Città Adriatica e promosso dal MAXXI e dall’Associazione Demanio Marittimo, e con Maria Cristina Didero, curatrice di “Saluti da Rimini”, una collezione di otto cartoline ideate da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari che rappresentano i significati simbolici della città. L’autore Carlos D’Ercole ed il gallerista Emilio Mazzoli hanno poi presentato il libro “Vita sconnessa di Enzo Cucchi”, che raccoglie il racconto degli incontri e degli scambi di vari personaggi con uno dei più noti artisti della Transavanguardia. Anche per questo macrotema non manca la sezione dedicata ai giovani: curata da Andrea Bruciati ed intitolata “Drawing as Performance”, consiste in un’area performativa di disegno sulla spiaggia.

DSC_0417b

Ed infine il cibo. Lo spunto iniziale è la mostra “FOOD Dal cucchiaio al mondo”, in esposizione al MAXXI fino al 15 Novembre ed attraverso la quale i curatori esprimono come “il cibo attraversa, cambia e influenza il corpo, la casa, le strade, le città, il paesaggio e gli equilibri geopolitici del mondo intero”. Per l’occasione, una delle principali opere della mostra è stata temporanemente trasportata sulla spiaggia di Marzocca: si tratta di “White Limousine”, il ristorante mobile realizzato dagli architetti giapponesi Atelier Bow – Wow che riunisce cibo, progettazione architettonica e performance. Accanto a tale struttura sono inoltre state collocate quelle sempre affollate appartenenti alla sezione Street Food di Demanio Marittimo. km-278 che portano in strada le eccellenze del cibo, come, ad esempio, lo Street Good Food di Mauro Uliassi.

DSC_0430b

L’interdisciplinarietà e la varietà delle tematiche e dei contenuti di Demanio Marittimo – km 278 generano quindi un’organizzazione complessa ed in continua evoluzione. Nei cinque anni in cui la manifestazione si è svolta, i curatori, sono sempre ripartiti quasi da zero: fatta eccezione per la struttura fissa dell’evento, hanno, di edizione in edizione, rivoluzionato la sovrastruttura. Tra gli elementi costanti ed imprescindibili ci sono, sicuramente, la cura e l’attenzione che ogni anno si confermano nei confronti del lavoro, delle proposte, dei progetti dei giovani e delle innovazioni. Sotto questo aspetto l’edizione 2015 non è stata sicuramente da meno, come testimoniano le sezioni di architettura ed arte riservate ai talenti emergenti ed i concorsi che si sono svolti parallelamente alla manifestazione e riguardanti l’allestimento, il merchandising e lo street food.

Non resta che attendere, con curiosità ed impazienza, l’edizione 2016.

Author: Elena Ottavi

Credits cover: Alice Cerigioni



Vuoi sapere qual è il rivenditore a te più vicino o avere maggiori informazioni? Contattaci!

Nome*

Email*

Cognome*

Provincia*

Messaggio

vedi anche

altri articoli