Tinte e finiture degli infissi in legno, fra tradizione e innovazione

Infissi e serramenti sono elementi costitutivi importanti delle nostre abitazioni, la cui scelta influisce sulle questioni relative al risparmio energetico, all’isolamento termico ed acustico e, non meno importanti, al carattere ed agli aspetti estetico – architettonici di facciate ed ambienti interni. Anzi, molto spesso è proprio quest’ultimo campo quello che funge da discriminante nelle valutazioni e nelle preferenze dei committenti: per questo le aziende produttrici tendono ad offrire una gamma di possibilità di scelta sempre più ampia fra gli articoli che propongono.

Fonte: www.zaniboni.biz

Fonte: www.zaniboni.biz

Tale varietà è individuata sia dal diverso carattere dei materiali disponibili, come legno, alluminio, legno-alluminio, PVC, ecc. (argomento di cui ci siamo già occupati in Infissi in pvc o in legno? Scopriamo la soluzione migliore…), sia dal panorama sempre più vasto di tinte e nuove finiture. Sono infatti numerose le novità che, in questo settore, tendono via via ad emergere, andando ad aggiungersi a quelle più tradizionali. Innanzitutto sempre più case produttrici sono orientate verso l’utilizzo divernici e di sistemi di verniciatura di maggiore qualità (cfr. Vernice ad acqua: proteggere e colorare il legno), finalizzati a proteggere la materia prima dall’azione aggressiva degli agenti atmosferici ed a garantire, nello stesso tempo, basso impatto ambientale. L’azienda Campesato, ad esempio, fa ricorso, per quanto riguarda il legno, ad impregnanti (tinti in base alle preferenze del cliente) atti alla salvaguardia della lignina superficiale, ad intermedio neutro per l’isolamento dall’umidità (entrambi a flow-coating) e, infine, a copertura di fondo e finitura a base di resine innovative in emulsione acquosa, che riducono la demolizione dello strato di legno su cui fa presa la vernice e che, grazie a molecole speciali contenenti particolari filtri UV, garantiscono la protezione dai raggi solari. L’applicazione di questi composti chimici avviene con un sistema robotizzato che consente di erogare la stessa quantità di prodotto in ogni punto della superficie trattata, assicurando cosìestrema durata alle massime esposizioni.

Finiture degli infissi

Fonte: www.campesato.it

Inoltre, per quanto riguarda le tinte, accanto ai laccati nei toni più classici e tradizionali del bianco, grigio, marrone o verde scuro, oggi molte aziende offrono la possibilità di scegliere anche fra sfumature innovative, come, ad esempio per laCampesato, tortora, verde salvia, canapa, corten e ulivo, oltre che fra tutti i colori RAL. Queste tinte vanno ad aggiungersi a quelle, più “naturali”, che richiamano il tipo di legno e di essenza utilizzata per la realizzazione degli infissi, come il rovere sbiancato per chi ama i chiari, il ciliegio per chi preferisce tonalità calde, il noce, il teak e il wengè per gli scuri.

Finiture degli infissi

Alcune delle tinte proposte dall’azienda Campesato. Fonte: www.campesato.it

Ulteriore elemento discriminante nella scelta di infissi e serramenti per la propria abitazione è la finitura. Sempre più spesso le preferenze di chi acquista sono orientate verso quelle soluzioni che, oltre a garantire la qualità di materiali e prestazioni, portano con sé il valore aggiunto individuato da un forte carattere dal punto di vista sensoriale e che, paradossalmente, esprimono una sorta di volontà di ritorno al “grezzo”. Ecco quindi che vengono proposte tecniche e lavorazioni capaci di riprodurre effetti “rustici” o di evocare sensazioni ed emozioni di tempi passati, quando il rapporto con l’ambiente e con la natura era, forse, più stretto: il risultato sono prodotti che, per quanto riguarda il legno, mettono in grande rilievo il carattere e la qualità della materia prima.

Finiture degli infissi

Azienda Campesato. Finitura effetto rusticatura spazzolatura (sinistra), finitura effetto arte povera (destra).
Fonte: www.campesato.it

E’ il caso della finitura effetto rusticatura spazzolatura, che esalta la venatura e la resa alla vista ed al tatto dell’infisso in legno e gli conferisce eleganza, o di quella effetto arte povera, che attribuisce al materiale valore realistico e ce lo trasmette attraverso la testimonianza del tempo. Queste finiture sono entrambe proposte dall’azienda Campesato, insieme a quella innovativa denominata effetto Vecchio Mondo, che richiama i vecchi sapori del legno, come la piacevolezza al tatto e le diverse gradazioni dei toni e delle venature naturali.

Credits cover: www.canonclubitalia.com

Author: Elena Ottavi



Vuoi sapere qual è il rivenditore a te più vicino o avere maggiori informazioni? Contattaci!

Nome*

Email*

Cognome*

Provincia*

Messaggio

vedi anche

altri articoli