Le differenze fra persiane, scuri e frangisole

All’interno delle mura domestiche il controllo dell’illuminazione è un aspetto da curare con grande attenzione, se volete garantirvi non solo la luce giusta in ogni momento della giornata, ma anche l’incremento del comfort termico e il conseguente risparmio economico nella bolletta dell’energia.

Per questo motivo oggi abbiamo deciso di raccontarvi le differenze fra persiane, scuri e frangisole: tre diversi sistemi filtranti che gestiscono il fattore solare e limitano il passaggio del calore all’interno della vostra abitazione. Se state progettando la vostra nuova casa (o siete alla prese con i lavori di ristrutturazione) e volete beneficiare degli incentivi fiscali previsti dalla legge, questo articolo si rivelerà molto utile alla vostra causa: buona lettura!

 

#1 Le caratteristiche delle persiane

Le persiane sono costituite da un telaio fisso, un telaio mobile e uno schermo di lamelle trasversali che permettono di bloccare il passaggio dei raggi solari, senza impedire una buona areazione dell’ambiente. Questa soluzione è molto diffusa non solo per la sua elevata funzionalità, ma anche per il design che dona eleganza all’architettura degli edifici.

 

Le differenze fra persiane, scuri e frangisole

 

#2 Le caratteristiche degli scuri

Gli scuri rappresentano una soluzione architettonica molto efficace per proteggersi dalle intemperie, aumentare il potere termoisolante dell’edificio e regolare il flusso di luce all’interno della casa. Sono costituti da un unico elemento che va a coprire l’intera superficie della finestra, internamente o esternamente a seconda delle diverse esigenze. Gli scuri, dunque, sono perfetti per contrastare l’azione degli agenti atmosferici e le intrusioni provenienti dall’esterno, ma mostrano una scarsa flessibilità nel controllo dell’illuminazione, perché non permettono di trovare un compromesso fra la piena luce e il buio totale.

 

Le differenze fra persiane, scuri e frangisole

 

#3 Le caratteristiche dei frangisole

Il frangisole – in francese brise-sole – è un elemento architettonico che contrasta il surriscaldamento (soprattutto d’estate) delle facciate di edifici con grandi superfici vetrate esposte al sole. La struttura del frangisole è realizzata completamente in legno e si ispira alla tende veneziane. L’infisso è composto da lamelle inclinate a stecca fissa montate su un telaio a scomparsa, senza l’utilizzo di alcuna vita a vista, sia all’interno che dall’esterno. Il frangisole può essere sia fisso che a scorrimento laterale: in quest’ultimo caso è possibile regolare la quantità di radiazione solare che può entrare dentro casa, in modo diretto o per irraggiamento solare passivo.

 

Le differenze fra persiane, scuri e frangisole

 

Queste sono le differenze più evidenti fra persiane, scuri e frangisole. Per ricevere ulteriori informazioni o richiedere una nostra consulenza, non esitate a contattarci attraverso il modulo in fondo alla pagina. Vi racconteremo nel dettaglio tutto quello che possiamo offrirvi per personalizzare gli infissi della vostra abitazione, in base alle specifiche esigenze del caso. Regalatevi la garanzia Campesato: infissi in legno di alta qualità, dettati dall’esperienza.



Vuoi sapere qual è il rivenditore a te più vicino o avere maggiori informazioni? Contattaci!

Nome*

Email*

Cognome*

Provincia*

Messaggio

vedi anche

altri articoli